Archivio per categoria Uncategorized

Fisco, Pasquali (Sistema Impresa Roma): Burocrazia causa microsomia imprese


Fisco, Pasquali (Sir): Burocrazia causa microsomia imprese Roma, 4 feb. (LaPresse) –

“I dati forniti dal rapporto della Cgia confermano quanto il peso ed il costo della burocrazia siano inversamente proporzionali alla dimensione aziendale e quanto incidano negativamente sullo sviluppo”. Afferma il Presidente di Sistema Impresa Roma, Francesco Pasquali. “Tra le maggiori cause della microsomia delle nostre imprese rientrano, infatti, a parimerito sia il fardello burocratico, che la schizofrenia fiscale. La regione Lazio è tra i primi posti nella classifica del maggior peso burocratico sull’attività di impresa. Si tratta di un evidente freno alle potenzialità del tessuto produttivo che negli ultimi anni sta dimostrando grosse quantità di anticorpi e capacità di innovarsi. Significativo è il gap con le regioni del nord-est, dove, grazie ad una digitalizzazione più uniforme, i rapporti con la PA sono più snelli. Se il confronto lo estendiamo a livello europeo – conclude Pasquali – emerge che la complessità delle procedure amministrative che influenza l’attività di impresa nel nostro Paese sale all’84%, a fronte di una media europea del 60%”. ECO NG01 alm 041657 FEB 20

Imprese: Pasquali (Sir), a Roma tasso crescita 4 volte media nazionale, +1,6 per cento

 

On Mario Baccini – Francesco Pasquali

Imprese: Pasquali (Sir), a Roma tasso crescita 4 volte media nazionale, +1,6 per cento

Imprese: Pasquali (Sir), a Roma tasso crescita 4 volte media nazionale, +1,6 per cento Roma, 28 gen – (Nova) – La rilevazione trimestrale condotta da Unioncamere indica la Provincia di Roma in testa alla classifica con un tasso di crescita totale dell’1,62 per cento.

“Sebbene il bicchiere sia mezzo pieno alcune riflessioni sono obbligatorie: su un totale di 30.380 imprese neoiscritte nel 2019 nella sola provincia di Roma, ne sono cessate 22.285, di cui 13.165 ditte individuali – afferma Francesco Pasquali, presidente di Sistema Impresa Roma, associazione di imprese e professionisti, in merito alla rilevazione elaborata da Infocamere – La disaggregazione dei dati per settori di attivita’ economica evidenzia la conferma della leadership da parte del settore degli alberghi e ristoranti, della sanita’ e assistenza sociale, dei servizi Ict, del noleggio e della manutenzione macchinari. I saldi negativi piu’ elevati in valore assoluto nell’anno 2019 sono stati registrati nel commercio al dettaglio. E’ evidente che la rivoluzione tecnologica stravolgera’ ulteriormente questi numeri, spetta agli attori sociali in campo saper governare questo cambiamento per aggiornare le competenze e aumentare la competitivita’ del tessuto produttivo locale, applicando il principio della sussidiarieta’, attraverso percorsi formativi rivolti soprattutto alle micro e piccole imprese e ai liberi professionisti che introducono tecnologie digitali e soluzioni Ict a sostegno dell’innovazione dei processi e dei prodotti. La Regione Lazio – conclude Pasquali – registra infatti la migliore performance nel saldo imprese chiuse e imprese aperte, con un tasso di crescita dell’1,40 per cento contro una media nazionale dello 0,44 per cento. Positiva anche la performance del tessuto imprenditoriale nella provincia di Rieti con 1,24 per cento di tasso di crescita (Latina +0,78 per cento, Viterbo + 0,45 per cento e Frosinone + 0,63 per cento). Va evidenziato che il tasso di crescita riguarda soprattutto le societa’ di capitale (Rm +3.66 per cento)”. (Com) NNNN

 

 

Regione Lazio: Pasquali (Sir), web tax mette a rischio 1000 startup innovative

NOVA0047 3 CRO 1 NOV ECO Regione Lazio: Pasquali (Sir), web tax mette a rischio 1000 startup innovative

Roma, 23 gen – (Nova) – “La web tax mette a rischio le 1000 startup innovative (11,1 per cento) presenti nella Regione Lazio. Il digitale e’ un settore che cresce al 2,3 per cento annuo e rappresenta il canale principale per l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro”. Lo afferma, in una nota, il presidente di sistema impresa Roma, Francesco Pasquali. “La web tax gravera’ sulle piccole e medie imprese e in ultima istanza sui consumatori. I giganti del web, come Amazon, aumenteranno – aggiunge Pasquali – il prezzo del proprio servizio d’intermediazione digitale facendolo ricadere sulle piccole e medie imprese italiane che operano nel settore avvalendosi delle piattaforme digitali per l’e-commerce. Solo a Roma le imprese che effettuano vendite on line sono 1.765 (a conduzione femminile 522, pari al 29,6 per cento del totale). Inoltre, i dazi annunciati dall’amministrazione Usa, in risposta a questa misura fiscale, produrranno evidenti effetti negativi sull’export del made in Italy a partire dalla filiera agroalimentare, come ampiamente denunciato da Coldiretti. In piena rivoluzione tecnologica – conclude Pasquali – ci troviamo difronte ad una schizofrenia fiscale: mentre si incentiva industria 4.0, si introduce un ulteriore fardello come la web tax”. (Rer) NNNN

Imprese, Pasquali (Sistema Impresa Roma): Lazio è meta per giovani imprenditori

Imprese, Pasquali (sir): Lazio è meta per giovani imprenditori Roma, 2 gen. (LaPresse) – “I dati diffusi da Unioncamere relativi all’imprenditoria giovanile (2011-2018) indicano che la Regione Lazio viene scelta come meta dove fondare la propria azienda da circa il 22% degli imprenditori che hanno deciso di lasciare il Mezzogiorno.” Così Francesco Pasquali, Presidente di Sistema Impresa Roma, commenta la ricerca di Unioncamere.“Si tratta di giovani che provengono soprattutto dalle regioni limitrofe come Umbria, Campania, Abruzzo e Toscana.

La fotografia scattata da Unioncamere, inoltre, evidenzia che il 30% delle imprese giovanili resta sul mercato non oltre i 5 anni e di questo 30% la metà non riesce a superare i due anni. La ricerca ci fornisce un ulteriore dato su cui riflettere: il tasso di sopravvivenza dei giovani under 35, una volta superata la fase di avvio, è ben elevata rispetto agli altri imprenditori di circa 10 punti percentuali. Insomma – come ha evidenziato Carlo Sangalli – ai giovani non manca il coraggio di intraprendere, ma a questa diffusa cultura di autoimprenditorialità occorre affiancare tutti quegli strumenti, utili a mantenere competitive le imprese anche sullo scenario internazionale, a partire dalla formazione legata all’innovazione tecnologica, ed introdurre nuove leve fiscali così da rendere più agevoli le ricapitalizzazioni e piani di investimenti per potenziare l’attività.” POL LAZ ntl 021321 GEN 20

UNIVERSITA’ LAZIO: SISTEMA IMPRESA ROMA, BENE SINERGIA ATENEI-AZIENDE

Universita’ Lazio: Pasquali (Sir), bene misura per contrasto “fuga cervelli”

POL 1 NOV Universita’ Lazio: Pasquali (Sir), bene misura per contrasto “fuga cervelli” Roma, 30 dic – (Nova) – “Va salutato come un’ottima notizia lo stanziamento di 2,3 milioni di euro annunciato dall’assessore al Lavoro, della Regione Lazio, Claudio Di Berardino. Sostenere gli atenei pubblici e privati con sede nel Lazio attraverso borse di studio da erogare ai dottori di ricerca piu’ meritevoli per la realizzazione delle proprie ricerche, significa aumentare la sinergia tra percorsi formativi e mercato del lavoro, passando per l’innovazione tecnologica.” Lo afferma in una nota il presidente di Sistema impresa Roma, Francesco Pasquali, in merito alla misura di contrasto al fenomeno della “fuga dei cervelli” della Regione Lazio. “La trasformazione digitale e la formazione rappresentano ormai un binomio inscindibile per la tenuta economica e finanziaria delle aziende. Iniziative simili assumono maggior importanza alla luce dei dati diffusi da Unioncamere, secondo i quali 3 imprese su 4 non stanno puntando sulla formazione 4.0 in quanto non intravedono nella trasformazione digitale la strada per aumentare la propria competitivita’. E’ evidente – conclude il presidente di Sistema impresa Roma – che e’ necessario incoraggiare gli imprenditori per formare figure qualificate in grado di cogliere gli enormi vantaggi, economici e fiscali, incarnati dalla trasformazione digitale”. (Com) NNNN

IL FUTURO DEL LAVORO TRA INVESTIMENTI E WELFARE

“Il futuro del lavoro tra investimenti e welfare”. E’ il titolo del convegno, che si terrà a Roma il 10/12 alle 10.30 presso l’Hotel Bernini, nell’ambito del quale sarà siglato un Protocollo di intesa tra l’Ente Nazionale del Microcredito e Sistema Impresa Roma.

L’evento, realizzato in collaborazione con Ebiten Lazio, Fesica Confsal e l’Università Lumsa, vedrà protagoniste le imprese. Saranno raccontate delle storie di welfare virtuoso e verranno premiate delle eccellenze.

Sono previsti gli interventi di: Onorevole Mario Baccini, Presidente dell’Ente Nazionale del Microcredito, Francesco Pasquali, Presidente Sistema Impresa Roma, Bellino Elio Panza, Presidente di Ebiten Lazio, Marco Isceri, Università Lumsa Roma. L’incontro sarà moderato dal dott. Giovanni Nicola Pes, Vicesegretario Generale ENM.

Sono stati invitati: l’Onorevole Beatrice Lorenzin, Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, il Sottosegretario al Welfare, Francesca Puglisi, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Alessia Morani, il Vicepresidente del Consiglio regionale Giuseppe Cangemi, il Vicepresidente della Giunta della Regione Lazio, Daniele Leodori e l’Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro del Comune di Roma, Carlo Cafarotti.

SOCIALE. FIABA DAY, PASQUALI: BENE BONETTI SU TELELAVORO

DRS0251 3 LAV 0 DRS / WLF SOCIALE. FIABA DAY, SISTEMA IMPRESA ROMA: BENE BONETTI SU TELELAVORO (DIRE) Roma, 3 ott. – “Quanto emerso durante la presentazione del Fiabaday evidenzia che c’e’ ancora molto lavoro da fare in materia di diversity. L’annuncio del Ministro per le Pari Opportunita’ e la Famiglia, Elena Bonetti di investire sul telelavoro e’ una buona notizia. Favorire l’ingresso al lavoro per le persone disabili attraverso il telelavoro e’ la strada giusta. Come Sistema Impresa Roma, Associazione di imprese e di profe saremo lla XVII giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. Lo dichiara Francesco Pasquali, Presidente di Sistema Impresa Roma, in merito alla presentazione del Fiabaday. (Red/ Dire) 18:07 03-10-19 NNNN

TURISMO: PASQUALI (SISTEMA IMPRESA ROMA), EVITARE CAOS COMPENSAZIONE IVA

TURISMO. SISTEMA IMPRESA ROMA: EVITARE CAOS COMPENSAZIONE IVA (DIRE) ROMA, 14 set. –
“Premesso che oltre l’80% dei pagamenti negli hotel e’ di tipo elettronico, l’aumento di 13 punti percentuali dell’Iva, portandola dal 10% al 23%, generera’ il caos nella ricostruzione del sistema di compensazione”. Cosi’ Francesco Pasquali, Presidente di SISTEMA IMPRESA ROMA, associazione datoriale di imprese e professionisti, commenta la proposta di aumentare l’Iva per chi decide di non pagare con la moneta elettronica in alberghi e ristoranti. “Non si puo’ colpire un settore importante come quello alberghiero, si tratta di numeri importanti che contribuiscono positivamente all’occupazione. Nella sola Capitale, dove oltre la meta’ dei flussi turistici e’ rappresentato da clienti stranieri, la struttura della ricettivita’ alberghiera potrebbe subire un danno difficilmente quantificabile. Con circa 270mila pernottamenti alberghieri l’anno, 33mila hotel e 1,1 milioni di camere alberghiere circa, l’Italia rappresenta la terza economia europea ed e’ il quarto mercato turistico del mondo (dopo Stati Uniti, Francia e Spagna). La crescita della domanda e’ infatti una diretta conseguenza della ripresa del turismo internazionale che rappresenta il 50% circa delle presenze alberghiere complessive nel Paese, con dei picchi nei principali mercati italiani (Venezia 87%, Firenze 75%, Milano e ROMA 70%). Ci auguriamo- prosegue il Presidente di SISTEMA IMPRESA ROMA- che resti una semplice proposta e che il settore sia salvaguardato dalla concorrenza sleale del mercato degli affitti brevi, ispirandosi alla regolamentazione europea. Roma, diversamente da Berlino, Atene, Londra o Parigi, in tema di affitti brevi e’ un vero far west”. (Com/Mgn/ Dire) 17:33 14-09-19 NNNN

Workshop tematici sul Nuovo Regolamento UE 2016/679 – GDPR

Vista la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 205 del 4 settembre 2018, del Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 101 con le disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679, Sistema Impresa Roma ha organizzato dei Workshop tematici e periodici, al fine di consentire alle imprese un più semplice adempimento delle norme.

La partecipazione ai Workshop, oltre che un’occasione di confronto tra gli addetti ai lavori e le imprese, prevede il rilascio di un attestato di frequenza, utile a certificare l’impegno da parte dell’impresa a perseguire la strada dell’adeguamento alla luce degli aggiornamenti dettati dal Garante in ambito della Guida all’applicazione del Regolamento Europeo, e a dimostrare, in sede di eventuale verifica ispettiva, l’avvio della procedura di adempimento, al fine di non subire le pesanti sanzioni* previste.

E’ possibile scegliere uno dei seguenti appuntamenti, che si terranno presso la sede di Sistema Impresa Roma, in Piazzale delle Belle Arti, 6 – 00196 Roma, nelle date:

  • 21/09/2018 dalle 11.00 alle 13.00
  • 28/09/2018 dalle 11.00 alle 13.00
  • 05/10/2018 dalle 11.00 alle 13.00
  • 12/10/2018 dalle 11.00 alle 13.00
  • 19/10/2018 dalle 11.00 alle 13.00

Il percorso formativo sarà accompagnato da uno sportello di ascolto per le imprese associate, che rimarrà attivo per 12 mesi.

La partecipazione ai workshop è totalmente gratuita.

Per informazioni e iscrizioni: info@sistema-impresa-roma.org | 06/45596705

*Sanzioni – Sarà il Garante a decidere l’entità delle sanzioni, in base agli elementi raccolti durante la fase ispettiva della Guardia di finanza. Il Garante, secondo l’art. 83 del Regolamento, garantirà inoltre che essa sia effettiva, proporzionata e dissuasiva. Il Garante Italiano detiene ancora il record per la più alta sanzione comminata, con la cifra di 11 milioni di euro, ottenuta sanzionando una società inglese e 4 aziende italiane.